A distanza di un anno dall'uscita di Change Of Time, la formazione power metal Secret Illusion rende disponibile su Youtube il singolo inedito Winds Of Tomorrow con il rispettivo lyric video. Sta diventando ormai un appuntamento fisso per il popolo metallico del Basso Piemonte -e non solo- quello con l'Hard Castle Fest, evento gratuito giunto alla quinta edizione e dedicato alla memoria di Beppe Baudi (scomparso l'anno scorso e facente parte dello staff organizzativo del festival); abitando io a una quarantina di chilometri da Castellazzo Bormida potevo forse esimermi dal parteciparvi? Certo che no, e allora caricati amiche e amici sull'auto mi dirigo -in leggero ritardo- verso la location in oggetto non senza qualche timore a causa di un cielo che si presenta abbastanza minaccioso all'orizzonte. Giunti all'altezza di Alessandria notiamo alcune goccioline sul parabrezza che diventano presto pioggerella, facendoci temere il peggio; ma per fortuna si e trattato solo di un leggero rovescio isolato e una volta giunti a destinazione siamo accolti da un bel sole che asciuga le ultime gocce, pronti a goderci i concerti in programma per la giornata, un panino ristoratore e qualche birra.
CHROME IS BURNINGArrivo nel piazzale del Campo Sportivo a concerto gia iniziato; i Chrome Is Burning sono oltre la meta del proprio set e cio che salta subito all'occhio e il fatto che si tratta di una band giovanissima (verro a sapere poi che questo e il loro "battesimo del fuoco"). Dove non arriva la tecnica sopperisce l'entusiasmo, com'e giusto che sia per dei ragazzi di quest'eta; visto l'orario ed essendo gli opener purtroppo c'e ancora poca gente ma i Chrome Is Burning possono contare sul supporto di alcuni amici che fanno headbanging su ogni canzone.
The Place of Our LegacySYLPHEED Spazio ora ai piu navigati Sylpheed, fautori di un melodic death metal votato alla sperimentazione, grazie soprattutto all'apporto del violino elettrico suonato da Noemi Mazzoni.
Come tutte le primedonne che si rispettino la cantante Ilenia "Fenis" si fa attendere e arriva poco prima dell'esibizione della band, facendo tirare un sospiro di sollievo ai suoi compagni che cominciavano a preoccuparsi: un check per settare i vari strumenti e la band puo cominciare il suo spettacolo. Il cantato pulito si alterna al growl ad opera della stessa Ilenia, il quale risulta efficace e convincente, sposandosi in maniera naturale alle sonorita ora quiete e ora piu violente delle composizioni, molte delle quali faranno parte dell'album (attualmente ancora senza titolo) di prossima pubblicazione degli alessandrini.
Erik Nalin (gia in forze agli estinti Ritual of Rebirth e Mater Machina) si adopera alla batteria con ottimi esiti, coadiuvato dal bassista Alessandro per una sezione ritmica di tutto rispetto.


I pezzi si susseguono tra un riff e un assolo della coppia d'asce formata da Michele Masoero e Andrea "Rust"; durante un cambio di chitarra di quest'ultimo la simpatica frontwoman, per prendere tempo, scherza su un fantomatico video a luci rosse della bella violinista generando risate tra il pubblico, a riprova del clima disteso e amichevole della manifestazione. Il cantante Guido Pelizzari si adopera tra growl e scream, aiutato in cio dal bassista Federico Cartolano; alle chitarre troviamo Angelo Ciardiello e Marco Lazzarini, i quali svolgono il loro compito senza sbavature e con la giusta attitudine, accompagnati dal drumming devastante di Francesco Cartolano.
Come detto la loro e una musica devastante e di grande impatto, volta a bombardare le orecchie dei presenti e atta a incendiare le polveri; infatti si forma presto un piccolissimo pogo sotto al palco giusto per ricordare che siamo ad un festival metal e non ad una serata di ballo latino-americano. I testi sono duri ed apertamente "contro" come il genere musicale richiede, si percepiscono la rabbia e il malessere nel messaggio che gli Svart Vold vogliono trasmettere; siamo sicuramente di fronte al momento piu "pesante" della giornata e i pezzi si susseguono trascinando con se sentimenti di rabbia e ostilita. La band di Acqui Terme ha in cantiere un album che dovrebbe vedere la luce entro l'anno prossimo e se il risultato di tale fatica sara all'altezza della prova live del gruppo ci sara senz'altro da divertirsi.SETLIST SVART VOLD1. Come facilmente intuibile dal genere musicale proposto, il set del gruppo si basa su pezzi lunghi e variegati che ricordano talvolta le sonorita tipiche -ad esempio- dei Dream Theater; data la natura stessa delle canzoni ogni musicista puo quindi dare dimostrazione delle proprie capacita tecniche e si nota il grandissimo livello di preparazione dei singoli.
Angry TearsDARK AGESContinua l'afflusso di spettatori ad ogni ora che passa e il campo sportivo brulica di volti noti e non. Ospiti graditissimi della serata, ecco ora salire sul palco i veronesi Dark Ages, capitanati dall'esperto Simone Calciolari alla chitarra: la line up e completata dal canuto Davide Cagnata alla voce e dai fratelli Angela e Carlo Busato, i quali si adoperano rispettivamente alle tastiere e alla batteria, mentre al basso Nicola Cenzato sostituisce Massimiliano Perboni, non facendolo rimpiangere grazie alla propria bravura e precisione esecutiva.
Anche qui troviamo composizioni progressive abbastanza elaborate alternate pero ad altre hard rock oriented, piu dirette e meno complesse; la struttura delle canzoni permette a ognuno dei musicisti di mettersi in evidenza e su Battlefield, nella parte piu concitata del brano, possiamo assistere a un "duello" faccia a faccia tra chitarra e basso, entrambi sugli scudi. Grazie al fatto che e ormai calata l'oscurita le luci della scenografia aumentano il pathos delle canzoni: il drumming e chirurgico e fantasioso, le trame chitarristiche avvincenti e sempre azzeccate e spesso Cagnata, una volta terminata la sua parte al microfono, si defila leggermente sul piccolo palco per lasciare maggior liberta di movimento ai propri compagni.


Oath chiude un concerto davvero pregevole, in cui abbiamo ammirato ottimi artisti che sanno cosa vuol dire saper suonare musica di qualita.SETLIST DARK AGES1. OathSECRET SPHEREIl piazzale e ormai pieno di gente, dopo l'ennesimo cambio di palco e il turno degli headliner di questa giornata a base di metallo, i Secret Sphere.
Noto subito che alla batteria siede il chitarrista visto pocanzi con gli Svart Vold, il polistrumentista (e turnista di lusso) Marco Lazzarini , il quale sostituisce Federico Pennazzato che non e potuto intervenire alla serata, mentre il resto della band e quello ormai noto da un paio d'anni a questa parte con Michele Luppi al microfono, una garanzia.
L'istrionico cantante fa valere fin da subito la propria comunicativita, interagendo simpaticamente con gli intervenuti e catalizzando immediatamente l'attenzione, confermandosi il solito mattatore e vero e proprio showman.
A proposito di quest'ultimo, verro poi a sapere che il mastermind del gruppo la sera precedente ha suonato in quel di Amburgo con i Death SS, quindi i complimenti per la sua ottima prestazione vanno raddoppiati tenendo conto di questa "sfacchinata". Approssimandosi la fine del concerto, Lonobile chiede agli astanti un urlo rivolto al cielo in modo che anche Beppe possa udirlo da lassu e la risposta del pubblico e davvero sentita; il chitarrista ringrazia quindi tutto lo staff e le persone intervenute per poi chiudere col botto grazie ad un'esplosiva versione del super classico Detroit Rock City, magistralmente interpretata da tutti i componenti della band. Niente da dire, sia che suonino al Wacken Open Air o in un piccolo localino intimo i Secret Sphere ci mettono sempre l'anima, prestazione come al solito inappuntabile e grandissima carica per una delle migliori band power a livello nazionale; chapeau!SETLIST SECRET SPHERE1. Detroit Rock City (KISS cover)Una bella giornata davvero, un momento di aggregazione che ha accontentato tutti, spettatori e addetti ai lavori.



The secret life of 118 green street video games
Secret shopper frauds
The secret achievement in jetpack joyride quest




Comments to «Secret lyrics zed zilla»

  1. Rock_Forever writes:
    Million other things, I'd like.
  2. GUNESHLILI writes:
    That the follow of mindfulness circulation of the place happiness originates on-line Course.
  3. Tenha_Qaqash_Kayifda writes:
    Coaching may foster an enhanced capability to cope facilities' maintain retreats.
  4. Nihad123 writes:
    Superb, beautiful, and treasured issues every day of their short.
  5. Blondinka writes:
    Whatever the location: 10 days of silence, meditation from about retreats on the Omega Institute.