Come costruire landing page,editing movie in photoshop,10 ways to market your business online - Easy Way

Nel web marketing la landing page e una specifica pagina (pagina di atterraggio) che l’utente raggiunge dopo aver cliccato su un link specifico o una pubblicita.
Quando vuoi invitare qualcuno ad un’azione spesso non conta quello che dici, ma come lo dici. Come si puo notare questa landing page, non ha un paragrafo lungo di testo anzi i punti fondamentali sono divisi in elenco e in grassetto sono evidenziate le parole chiave.
Ho raggiunto questa pagina cliccando su un’inserzione a pagamento che ho visto su Facebook. In conclusione la buona riuscita di una campagna online dipende sicuramente anche dalla creazione di un’efficace “pagina d’atterraggio”. Webhouse Termini e CondizioniWebHouse e un blog multi-autore nato da un'idea di Davide De Maestri e Beatrice Niciarelli. Facebook ha introdotto una nuovo strumento per il Social Marketing: Facebook Canvas, che permette di creare annunci pubblicitari interattivi su mobile.
Questo nuovo strumento permette alle pagine Facebook di comunicare e raccontare storie (storytelling advertising) con un nuovo formato di post molto piu interattivo, oltre ai classici caroselli di foto e allo slideshow (dove puoi aggiungere da 3 a 7 foto per creare un video), personalizzabile al 100% e senza avere una conoscenza di programmazione. Gli inserzionisti possono usare una combinazione di video, immagini, testi e call-to-action per costruire efficaci e innovative esperienze su mobile.
Tutto quello di cui un Brand ha bisogno e la giusta storia da raccontare, per il resto c’e Facebook Canvas. Facebook offre ancora una volta ai Brand uno spazio digitale totalmente customizzabile sul quale costruire storie multimediali, Canvas aiuta gli inserzionisti a raggiungere qualsiasi obbiettivo.
In basso trovi il pulsante Aggiungi elemento che ti permette di inserire testi, foto, video e pulsanti nei punti che desideri della pagina. Potrai salvare una Bozza in qualsiasi momento per poi riprendere il lavoro successivamente, mentre nella colonna di destra vedrai l’anteprima.
Il canvas pubblicato non sara visibile da desktop, se vorrai modificarlo dovrai farlo da mobile dall’applicazione Pagine di Facebook.
Se vorrai utilizzarlo come inserzione ricordati che deve contenere almeno una foto o un video e rispettare la regola del 20% del testo rispetto all’immagine.
Un social media addicted con un’innata vocazione per la comunicazione e passione per tutto cio che e digital.
E difficile il lavoro del bibliotecario: ogni libro ha un titolo, un autore, una casa editrice, un codice a barre e una sua collocazione da ricordare, catalogare e organizzare in un contenitore di dati. Immagina per un attimo che questo lavoro venga fatto coi siti web: sembra impossibile, vero?
Diciamo che le directory sono delle biblioteche del web, un sito che raccoglie altri siti e li suddivide per categorie. Da sempre, nella SEO, sono molto importanti i link in entrata, soprattutto quelli che hanno un certo peso ed una certa autorita. Open Directory Project: directory famosissima (PR pari a 9) che si ispira alla filosofia open source, infatti e gestita da volontari appassionati di tutto il mondo.
Ognuno di noi puo liberamente consultare una directory, ma chi ne fa un massiccio uso sono proprio i motori di ricerca! Ormai ogni mio lettore sa che quando mi tuffo in un’infografica non posso fare a meno di leggerla e rileggerla fino a pubblicarla sul mio blog. Viene poi ribadita l’importanza dei social signals, basandosi sui piu recenti esperimenti in merito. Tuttavia, un utilizzo massiccio dei breadcrumbs lo si riscontra nei siti e-commerce, dove diventa fondamentale ricordare il percorso fatto per trovare un determinato articolo (ad esempio lo guardi sullo smartphone e decidi che lo riguarderai a casa, sul tuo PC, per poi acquistarlo). Innanzitutto, un breadcrumb puo aiutare ad aumentare l’usability del sito, permettendo al visitatore di tracciare una sorta di mappa delle pagine visitate, inoltre consente di memorizzare facilmente la posizione di determinati contenuti e facilitarne cosi la reperibilita, inoltre bisogna sapere che Google riconosce i breadcrumbs e li include nello snippet sulle sue pagine di ricerca, facilitando cosi la vita al navigante. Se ti trovi su WordPress esistono una miriade di plugin atti ad installare questa funzione.
Se non ti trovi su WordPress, ti conviene creare uno script PHP che includa questa funzione. Possiamo definire rimbalzo ogni visita che dura poco piu di qualche secondo, poiche si suppone che in un lasso di tempo cosi breve il visitatore non sia in grado di ricavare alcuna informazione dalla pagina visitata. Potrei fare altri esempi, ma penso che sia chiaro che un rimbalzo non e altro che una visita ad un sito priva di reale interesse da parte del visitatore.
Scoprire quanto spesso i tuoi utenti rimbalzano dal tuo sito ad un altra risorsa e un dato fondamentale: puo indicarti che i tuoi contenuti non sono interessanti, che hai bisogno di inserire piu link nelle pagine o che non stimoli a sufficienza la permanenza sul sito. Innanzitutto, potresti provare a migliorare i contenuti, problema che puoi risolvere con le competenze di un buon webwriter.
Contemporaneamente alla cura dei contenuti, dovresti preoccuparti di ottimizzare le tue pagine allo scopo di diminuire i rimbalzi: potresti inserire dei breadcrumbs, potresti linkare in un posto eminente della pagina le risorse piu cliccate dagli utenti, ma soprattutto dovresti fare in modo che il tuo vsitatore non debba pensarea cosa cliccare, dandogli subito qualcosa da cliccare alla fine di ogni risorsa. Creare una landing page non e una cosa semplice, bisogna tenere in considerazione tante varianti, quali lo scopo, il target, la call to action… un lavoraccio, insomma, ma bisogna pur farlo.
Io penso che le strategie non cambino granche: massima attenzione alla qualita dei contenuti e ai canali social restano tra le priorita assolute.
Sara poi necessario massimizzare il conversion rate, dunque bisognera ottimizzare le landing page e rendere i siti piu responsive.
Ho trovato un’infografica di SMG che spiega perfettamente come muoversi nei tempi giusti. Come puoi vedere c’e grande attenzione alla qualita sia on-site (contenuti di qualita ed usabilita), sia off-site (backlinks di qualita). Viene scandito inoltre l’intervallo di tempo tra ogni passaggio, cosa che chiarisce che la SEO non e affatto un lavoro i cui risultati sono visibili a breve termine.
Bing e il motore di ricerca predefinito su Internet Explorer, ma e presente anche su Windows Phone e su Xbox, dunque anche se molti utilizzi non sono spontanei, l’abitudine ha portato Bing a guadagnarsi la sua fetta di utenza, la quale lo ritiene, per certi aspetti, piu completo e funzionale di Google.
Veniamo al dunque, se volessimo ottimizzare il nostro sito anche su Bing, cosa dovremmo fare?
Il titolo di una pagina e molto importante: certo, lo e anche per Google, ma per Bing e uno dei parametri principali, se non quello piu importante.
Qualcuno dice che Google li abbia snobbati, qualcun altro dice che sono ancora una parte importante dell’ottimizzazione, ma in generale nessuno ci dedica particolare attenzione. Bing ritiene un importante fattore di ranking il rapporto tra la quantita di testo e la quantita di codice HTML presente nella pagina.
A proposito, la mia personale interpretazione e che questo parametro venga usato come metro per la qualita dei contenuti, ritenendo, erroneamente, che piu e lungo il testo, maggiore e la qualita di quello che c’e scritto. Questi sono, secondo me, i parametri piu importanti, ma potrei anche aver dimenticato qualcosa.
Sicuramente ti sarai accorto che DenaroWeb e diventato mariopalmieri.it e forse ti starai chiedendo il perche. Innanzitutto, ho dovuto esportare tutti i file dal dominio vecchio a quello nuovo via FTP, erano oltre duemila file tra script, plugin, temi e upload, dopodiche ho ripristinato i permessi corretti (dannato Aruba!), nel frattempo che Filezilla eseguiva il tutto, io gimpavo il nuovo logo. Alla fine ho trasferito database e file sul nuovo dominio, lasciando intatto quello vecchio. In tante pagine era citato il nome DenaroWeb, cosi ho dovuto sostituire una ad una le menzioni nelle pagine web nel modo piu opportuno, visto che una sostituzione automatica sarebbe stata l’apoteosi del pressapochismo e, come dice Francesca Borghi, nel lavoro la precisione e essenziale.
Tra le varie cose, la pagina Chi Sono e stata totalmente riscritta, visto che ora questo e un blog semipersonale. Esiste, negli Strumenti per Webmaster di Google, un’opzione che permette di segnalare al motore di ricerca i cambi di indirizzo.
Adesso bisogna fare in modo che tutte le pagine del vecchio sito puntino al loro corrispettivo sul nuovo dominio.
A proposito, so che nei prossimi sei mesi me la vedro brutta, quindi se noti qualcosa che non va nel blog, fammelo sapere subito!


Un webmaster spende tante ore ogni giorno per ottimizzare i suoi siti e renderli appetibili ai motori di ricerca.
Google ci tiene ad offrire il miglior servizio possibile all’utilizzatore finale, ovvero colui che cerca informazioni sul Web, quindi si preoccupa di controllare per bene tutto cio che compare sulle sue pagine. Sappiamo anche che i backlinks sono importanti per un sito, tuttavia Google punisce quei siti che creano backlinks in modo artificiale, come e giusto che sia. C’e da dire pero che a volte Google prende cantonate pazzesche e vengono penalizzati siti innocenti. Dunque, sappiamo che se ti crei traffico artificiale vieni penalizzato, ma cosa accade se e qualcun altro a procurarti traffico artificiale? There’s nothing a competitor can do to harm your ranking or have your site removed from our index. There’s almost nothing a competitor can do to harm your ranking or have your site removed from our index.
Risultati in merito, sono stati riportati anche a seguito di esperimenti fatti da alcuni webmaster e sembrano confermare quanto ipotizzato. Dopo tanto tempo, Google ammette quindi questa falla nel sistema del controllo di qualita, quindi la SEO negativa purtroppo funziona: semmai un competitor dovesse adottare questa strategia il sito della vittima verrebbe incredibilmente penalizzato. Panda, Penguin, authorship, Google+ e tutte le piu sofisticate innovazioni degli algoritmi non bastano a contrastare la piu elementare delle falle. Normalmente, le landing page servono per veicolare un’offerta (ad esempio vendere qualcosa), o comunque per far compiere una determinata azione a chi ci arriva. Ti rimando quindi al corso per una spiegazione di come utilizzare una landing page all’interno del tuo sistema di marketing. Fondamentalmente, perche e molto facile da usare; poi, e gratis fino ad un certo punto e poi si paga un canone mensile abbastanza limitato. Salva la tua landing page con un nome adatto, ed inizia a lavorarci per inserire il testo che vuoi. In questo modo, tutti gli indirizzi email verranno inseriti automaticamente nella tua lista di contatti, senza che tu debba fare nulla! Quando hai finito di preparare la tua landing page, devi pubblicarla, cioe renderla visibile a tutti su internet.
Anzi, nel sistema di marketing MLP Facebook, insieme agli altri social media, riveste un ruolo importante.
Sarai connesso con gli amici, ci metterai le foto delle tue vacanze, lo userai per sapere cosa stanno facendo le persone che fanno parte della tua rete. Quello che devi creare per la tua attivita non e un profilo personale, ma una pagina Facebook.
Una pagina in cui parlerai esclusivamente della tua attivita di Libero Professionista, e che ti servira per fare marketing su Facebook. In tantissimi modi (la differenza principale e, forse, che una pagina, al contrario di un profilo personale, non ha amici, ma follower; e poi tante altre cose). E’ tutto molto semplice, e se hai qualche dubbio puoi sempre consultare la guida che Facebook stesso ti mette a disposizione.
Comincia con i tuoi amici personali di Facebook, includendo pero solo quelli che possono in qualche modo essere interessati alla tua attivita (o, addirittura, sono tuoi clienti o possono diventarlo). Se hai un po di contatti personali su Facebook, qualcuno sicuramente accettera l’invito ed iniziera a seguire la tua pagina. Auspicabilmente, poi, qualcuno dei tuoi amici condividera la tua pagina,  il che rende la tua pagina visibile ai suoi amici. Fatto tutto cio, il prossimo passo (Step 4 del sistema di marketing MLP) e utilizzare Facebook per condividere i tuoi contenuti. Pubblicando, cioe, i contenuti che avrai scritto sulla tua pagina Facebook, in modo che siano visibili a chi segue la tua pagina, o vuole saperne un po di piu su quello che fai.
L’email marketing e uno strumento che ogni Libero Professionista dovrebbe utilizzare nel suo sistema di marketing. Non e granche elegante, e causa una serie di problemi di varia natura, oltre ad essere un po complicato. Con Mailchimp potrai facilmente impostare e spedire newsletter mensili ed email (anche automatiche!), con tutti i vantaggi che abbiamo appena visto. Fatto questo, dovrai iniziare ad importare gli indirizzi email dei tuoi contatti, se ne hai (e ricordati che la norma da rispettare e inserire nella tua lista solo chi ti abbia fornito spontaneamente il suo indirizzo email…).
Per far questo, devi essere pero un cliente pagante (si parte da una decina di euro al mese).
Oggi ogni Libero Professionista puo creare il suo sito da solo, in poco tempo e a costi irrisori, e senza sapere nulla di programmazione. Creare un sito per la propria attivita e un compito alla portata di tutti i Liberi Professionisti (beh, proprio di tutti no.. Ovviamente, se non vuoi perdere tempo, puoi sempre farti aiutare da una delle tante web agency, o da qualche free lance, che potra fare tutto per te (ricordati, in questo caso, di chiedere che il tuo sito venga fatto utilizzando WordPress – e poi fatti spiegare da chi ti ha fatto il sito come accedervi e come inserire da solo i tuoi contenuti).
Se, invece, ti senti di dedicarci qualche giornata di lavoro – puoi creare il sito web per la tua attivita di Libero Professionista da solo e al costo di pochi euro al mese. Innanzitutto, per creare il tuo sito, ti serve un dominio (il nome del sito, per intenderci) ed un hosting (il luogo fisico dove risiede il tuo sito). La procedura di registrazione del dominio e di installazione del sito, poi, e facilissima (devi sapere qualcosa di inglese, pero).
Scegli il tuo dominio (il nome del sito, per intenderci), il piano che vuoi sottoscrivere (ti consiglio quello base, il piu economico, che va piu che bene per il sito per Libero Professionista)… et voila, sei gia a buon punto. Installare WordPress e semplicissimo (in realta, con Siteground basta qualche clic del mouse, fa tutto da solo!). Cioe, se digiti il nome del tuo sito nel browser, lo vedi – e vuoto (o meglio, ha gli elementi grafici ed i contenuti standard di wordpress), ma e gia online.
Per imparare ad utilizzare wordpress, puoi scaricare una delle tante guide gratuite che trovi su internet oppure visitare siti che ti spiegheranno passo passo come fare.
Ricordati sempre che ogni pagina del tuo sito ed ogni articolo che pubblicherai dovra essere ottimizzata per i motori di ricerca (questa attivita di ottimizzazione si chiama SEO, Search Engine Optimization,in inglese). In modo che chi cerca determinate parole o frasi (keywords) su Google potra, tra i risultati che ottiene, trovare anche il tuo sito – auspicabilmente in prima pagina!
E tu, hai costruito o stai pensando di costruire il tuo sito per la tua attivita di Libero Professionista? Linkedin e uno dei social network tra i piu sviluppati in Italia (pare che ormai i profili creati siano piu di 4 milioni). Si distingue da Facebook perche e, sostanzialmente, un social network di natura professionale; in altre parole, la gente non si aspetta di trovare foto delle tue vacanze, ma contenuti lavorativi di varia natura.
In questo articolo vogliamo invece suggerirti alcune cose che forse non sai, e darti qualche indicazione su come utilizzare Linkedin al meglio per trovare nuovi clienti e far crescere la tua attivita di Libero Professionista. Innanzitutto, la prima domanda che devi fare e se ha senso per te essere attivo su Linkedin. Ok, poniamo che tu abbia definito che i tuoi clienti sono li, e quindi ha senso per te operare su Linkedin.
Queste sono le cose fondamentali che puoi fare su Linkedin, se sei un Libero Professionista. Ce ne sono tante altre (come, ad esempio diventare publisher, creare un tuo gruppo e altro ancora), ma se ti concentri su queste (e ti ricordi che quello che fai su Linkedin deve essere inserito nel tuo sistema di marketing, e non fine a se stesso), avrai, con il tempo, sicuramente dei buoni risultati.
Ricorda che in questa parte del processo di vendita, stiamo cercando di accrescere l’interesse del visitatore in modo da fidelizzarlo. Anche in questo caso di piu non vuol dire meglio, quindi scegli 3 o al massimo 4 loghi da inserire e basta.


Ho gia trattato in maniera molto approfondita il tema in questo articolo, leggilo per rinfrescarti le idee. Realizza due versioni simili della stessa pagina: prova a modificare alcuni elementi (immagine, chiamata all’azione, intestazione) e vedi come reagiscono i visitatori a queste variazioni e analizza quale ha ottenuto un tasso di conversione piu alto.
Dare qualcosa in omaggio (in questo caso un ebook) chiedendo in cambio l’email e un buon modo per iniziare a costruire un business. Lo scopo e convertire gli utenti in clienti e per farlo con una landing page ricorda sempre di comunicare con loro in maniera immediata, chiara e soprattutto facile. Oggi gli utenti trascorrono la maggior parte del tempo online su dispositivi mobile e su poche applicazioni, una di queste e Facebook. Bisogna sfruttarlo come se fosse una landing page, non puntando tutto sulla vendita ma cercando di attirare la loro attenzione con messaggi emozionali.
Canvas propone un’esperienza a schermo intero dove gli inserzionisti possono usare un mix di immagini, testi, video e azioni call-to-action per migliorare l’esperienza dell’utente su mobile. Diciamo che oggi come oggi, con le rivoluzioni di Panda e Penguin, i calcoli matematici a base di PageRank sono saltati, ma il meccanismo alla base resta lo stesso. Per qualcuno non sara nulla di nuovo, ma e sempre bene fare un recap di tutti i concetti e tutti i fattori da tener conto quando si parla di visibilita sui motori di ricerca. Se sai cosa sono, ti sono saltati subito all’occhio e magari li hai anche usati (DEVI averli usati, li ho messi di proposito). Immagina che il breadcrumb sia la scia di sassolini che ti lasci dietro, solo che in questo caso e il webmaster a fartela trovare. Con i breadcrumbs puoi risolverli almeno in parte: magari vedendo dei link rapidi il tuo visitatore sara portato a visitarli, aumentando cosi il tempo di permanenza sul sito. Io ad esempio uso il plugin WordPress SEO by Yoast e la funzione e gia inclusa: basta aggiungere una stringa di codice nel punto desiderato. E estremamente chiaro, che in una situazione del genere, spesso e volentieri si lascia un tab aperto nel browser ridotto a icona per svolgere altre attivita importanti. Se la tua frequenza di rimbalzo supera questa soglia, vuol dire che le tue pagine hanno qualche problema.
A tal proposito ho trovato un’infografica che potrebbe semplificare notevolmente il lavoro, almeno quello necessario di schematizzazione e progettazione, illustrando la creazione di una landing page in dieci passi. Purtroppo gli addetti ai lavori dovranno fare i conti con risultati sempre piu diversificati per ogni singolo utente, cambiando di volta in volta le strategie SEO, ammesso che sia possibile fare ancora strategie. Potranno esistere SERP diverse per ogni singolo abitante del pianeta, ma in cima ci arriveranno sempre i contenuti con la qualita piu alta e con un cospicuo numero di backlinks.
Tuttavia, se sei agli inizi potresti avere qualche difficolta ad elaborarne una, anche perche la SEO ha dei tempi, che se non rispettati possono portare a risultati inaspettati (in negativo, ovviamente). Il concetto e chiaro: oggi il filo conduttore di una campagna SEO e la qualita, non la quantita.
Tuttavia, forse, non e cosi per Bing, al quale bisogna indicare la descrizione e le parole-chiave. Fin qui nulla di strano, ma il fatto e che si e penalizzati anche quando nelle proprie pagine si inseriscono link a siti che hanno poco o nulla dei requisiti fin ora descritti.
L’unico requisito richiesto e quello di essere il proprietario verificato di entrambi i siti. Per questo motivo e consigliabile, quando si modifica l’URL di una pagina sul nuovo dominio, di eseguire la modifica anche su quello vecchio. Si preoccupa di scrivere contenuti di qualita, di scrivere un codice pulito, velocizzare il sito e di rendere semplice il lavoro agli spider, nella speranza che tutto questo serva ad arrivare in prima pagina. Per questo Google ha messo a disposizione il disavow tool, che consente di comunicare a Google il rifiuto di uno o piu link in ingresso. Secondo Google si, infatti una parte delle sue linee guida e cambiata in modo impercettibile, ma stravolgente. Ovviamente sappiamo quanto e difficile fare una richiesta di riconsiderazione convincente e sappiamo che non bastera qualche disavow per testimoniare a Google la nostra buona fede, perche tu per loro sei sempre colpevole fino a prova contraria. Credi che la SEO negativa sia un pericolo reale o pensi che Google sia in grado di riconoscerla?
Cioe, potrai impostare email che partono un certo numero di giorni dopo che una persona si e iscritta alla tua lista, o che vengono spedite a chi apre una tua mail o clicca su un link.
Tecnicamente, viene definito CMS (Content Management System) ed e usato dalla stragrande maggioranza dei siti al mondo, proprio perche e semplice da installare ed utilizzare, e per tanti altri motivi. Ovviamente, visto che il tuo obiettivo e trovare nuovi clienti ed aumentare il tuo fatturato, cerca prevalentemente di connetterti a tuoi potenziali clienti.
Una bella immagine puo dire molto su un prodotto in poco tempo, ti permette di dare al visitatore le informazioni piu importanti velocemente, cosi da aumentare il suo interesse.
Anche se vuoi utilizzare la testimonianza dei tuoi clienti soddisfatti il numero di casi da inserire non cambia. Oscurata dal blasone delle altre due, spesso viene sottovalutata da chi dimentica che non esiste soltanto Google. I primi grandi utilizzatori sono proprio i blogger ed i webmaster, poi ci sono i social media addicted, che non possono fare a meno di usare Google+ e poi ci sono i possessori di smartphone di ultima generazione, che tra Google+, Play Store, Maps e altro ancora rientrano comunque tra i maggiori utilizzatori di applicazioni Google non relative alla ricerca.
Tutti hanno dimenticato Bing, il motore di ricerca nato nel 2009 da un accordo tra Microsoft e Yahoo!
E fondamentale quindi scrivere titoli si accattivanti, ma che abbiano anche un occhio di riguardo per la SEO.
Se non si inserisce alcuna meta description ne viene comunque generata una per la pagina, ma senza alcun vantaggio in termini di posizionamento.
Dopo aver comunicato la richiesta, si avranno 180 giorni di tempo a disposizione per chiedere a tutti i webmaster di modificare i loro link.
Devi percio pensare ad un titolo che attiri l’attenzione e spieghi subito quello che stai offrendo. Qui dovrai inserire una descrizione della tua attivita, in forma breve e lunga, in modo da evidenziare bene a tutti qual e la tua strategia (abbiamo visto nello Step 1 del sistema di marketing MLP come puoi definire una strategia vincente per la tua attivita).
Per questo, e importante che il tuo nome sia nella mente dei clienti quando devono scegliere a chi rivolgersi!
Possono visualizzare una sequenza di immagini, panorami e zoomare per vederli nel dettaglio, rendendo l’esperienza immersiva e coinvolgente in maniera piu efficace rispetto ai siti mobile. In pratica chi suggerisce il proprio sito a ODP viene indicizzato da quasi tutti i motori di ricerca del pianeta in un colpo solo (ammesso che si venga accettati). Sappiamo inoltre che Google tenta ogni giorno di personalizzare i risultati di ricerca, rendendola quindi un’esperienza unica per ciascuno di noi. Fino ad allora Google non mi penalizzera, ma dopo sei mesi tutti i backlinks andranno persi, a meno che non si chieda una proroga di altri sei mesi. Ah, se mandi una richiesta di connessione ad una persona che non conosci (non si dovrebbe fare, ma…) ricordati di scrivere due righe spiegando chi sei e perche ti vuoi connettere. Ogni autore e l'unico responsabile, anche legalmente, del contenuto pubblicato nei propri articoli.
Inoltre, Canvas utilizza la stessa tecnologia che consente di velocizzare il caricamento di foto e video su Facebook, fino a 10 volte piu rapidamente rispetto allo standard del mobile web. Ricevere richieste di connessione da persone che non si conoscono e che non ti spiegano perche si vogliono connettere con te e vagamente inquietante, su Linkedin.



Social media marketing diploma online
Mobile games email marketing
Affiliate network business plan


Comments to «Come costruire landing page»

  1. LUKA_TONI writes:
    Production in FY13- Nissan's second way to acquire.
  2. sauri writes:
    Essential studies that may possibly indicate.
  3. melek writes:
    Play the video which conscious of offerings.
  4. kvazemorda writes:
    Activation crack keygen patch serial license 10GB, $four.99 for.
  5. jhn writes:
    Maker is a small far more versatile ahead and record some cool your pc to crash on you because your.