If you want more targeted Traffic, More Views, More Subscribers and Make More Money In Your Business. There are only a very few people who I know of, that really know how to get the most out of YouTube.
But first there are a few things you need to do, before you even think about shooting a video and uploading it on to YouTube.
The very first thing you need to do before you even record a video, if you want to truly dominate the YouTube search results, you must do keyword research and here is why. There are millions of videos already on YouTube and there are millions of people watching videos daily on YouTube.
YOU want to MAKE SURE that there are going to be people actively searching for the videos you are going to produce. When you find a keyword that people are searching for, you also want to make sure there are not thousands of other videos targeting the same keywords you are going to be targeting.
Keywords are the words or phrases people type into the search bar when they want to find more information or buy something. When people type in a keyword or keyword phrase, the search engine will display thousands of results for the keyword they are searching for.
The secret to get your video to show up on the top of the search results is to find low competition keywords and SEO your videos the way I explain below.
As you can see in the image above, there are 150 people searching for that keyword a month and I can expect 26 or more  and I will be competing with 42 other videos or blogs. I can tell YOU right now from trial and error that is is BETTER to dominate low competition keywords than end up on the 25th page of the search results for high traffic, high competition keywords. You can get your hands on my secret keyword research tool and try it out yourself, you will be glad you did.. Keep in mind that Google is VERY smart and also creates a transcript on every video ever uploaded. This will show up on the transcript and give you an unfair advantage over your competition. I am not sure if this has any effect on your ranking or not but, before I begin to upload my video, I find the video on my hard drive and rename it to the keyword that I am targeting. I always put the main keyword first and then put a – than write anything after to grab attention. Then write about a 250 word description with your keyword throughout the description but most important in the beginning and at the end. Before you hit publish you want to write a message and tell everyone what your video is about. You want to make people interested so they know what your video is about and make them want to watch your video. Now we need to share it on social media and get some views, comments and likes that will give your video a BIG boost. I just want to let you know that this process is not instant and can take anywhere from a few hours to a few months to get your video to show up on the top of the search results.
Keyword Research – Find a keyword people are actively searching for but does not have a lot of competition. This is going to take you time to really master this but the more you do it the easier it gets. If just do keyword research, write a long description you will have 75% of your competition beat.
YouTube e uno strumento eccezionale per realizzare una campagna web marketing perche ha un potenziale di diffusione praticamente illimitato, ma prima di realizzare una campagna pubblicitaria e fondamentale conoscere le principali regole SEO per indicizzare il proprio video. Su questo argomento non e assolutamente facile trovare informazioni attendibili, ma dopo tanto cercare, sono riuscito a documentarmi a dovere, e vi posso offrire una semplice guida per ottimizzare i vostri video in pochi punti. Per rendere piu facile seguire le indicazioni che vi forniro, portero un esempio concreto, fingendo di voler realizzare dei Corsi di Cake Design online o dal vivo (non e importante che i corsi si svolgano solo online o da anche in una location).
Per prima cosa dovete individuare la vostra parola chiave primaria e per far questo vi consiglio di utilizzare il solito “strumento per la pianificazione delle parole chiave di Google Adwords. Per rendere efficace la vostra strategia web marketing dovete creare un canale dedicato ai vostri servizi. Come per il paragrafo precedente, anche nel titolo del vostro video e importante che sia contenuta la parola chiave che vi interessa. La parola chiave principale deve assolutamente comparire nelle prime righe della descrizione del video.
I numeri sono sempre un’ossessione per tutti, ma anche su YouTube dovete fare molta attenzione.
Quando scrivete un articolo all’interno del vostro blog e utile inserire un link di riferimento utilizzando le parole chiave di vostro interesse. Se utilizzate le trascrizioni, non dimenticate di inserire anche qui le parole chiave di vostro interesse. Quando inserite le tags all’interno del vostro video non abusatene, seguite anche i suggerimenti di YouTube, ma date sempre uno sguardo allo strumento per la pianificazione delle parole chiave di Google Adwords.


Seguire le regole SEO per indicizzare un video su YouTube e un’ottima pratica da seguire, ma tenete sempre presente che Google nella maggior parte dei casi e capace di capire di cosa parla il vostro video, cosi come ne sono capaci gli utenti. Se volete realizzare una campagna web marketing o avete bisogno di maggiori informazioni per ottimizzare i vostri contenuti secondo le regole SEO, potete richiedere una consulenza web marketing gratuita. Consulente web marketing e Social Media Expert, oltre a lavorare per liberi professionisti e PMI, studio strategie di vendita online per tenere sempre aggiornati il mio Blog e i miei clienti. Articolo veramente interessante e utile per quanto riguarda il posizionamenti di siti web e l’ottimizzazione seo. Grazie a nuove dichiarazioni ufficiali di YouTube, adesso possiamo parlare dei fattori di ranking su questa piattaforma in maniera piu precisa e documentata.
I canali consigliati non vengono selezionati solo in base a criteri di popolarita ma anche in base ai dati demografici. Questo meccanismo fa si che anche video di canali molto piccoli possano competere con video gia ben posizionati oppure provenienti da canali con piu iscritti e visualizzazioni.
Si potrebbe pensare che un modo per aumentare il Tempo di visione e la Stima dei minuti guardati sia quello di fare video piu brevi, che quindi verranno guardati con piu probabilita dall’inizio alla fine. Questa strategia non contribuisce a migliorare il posizionamento dei canali nelle funzioni di scoperta di YouTube. In questi ultimi due anni ci siamo esercitati ad aumentare il Tempo di visione di un video attraverso varie tecniche, ma oggi YouTube ci dice in maniera ufficiale che un un video deve essere anche in grado di generare lunghe sessioni di visualizzazione, quindi di trattenere lo spettatore piu tempo sulla piattaforma incentivando la visualizzazione di piu video.
Un video deve tirare l’altro per aumentare il tempo di permanenza dello spettatore, non solo sul singolo video, ma sulla piattaforma. Anche i grandi Brand hanno capito l’importanza di queste tecniche che prima erano utilizzate quasi esclusivamente dagli YouTubers. Tuttavia questo e solamente un check parziale in quanto ci sono casi in cui un video porta a guardare altri video o playlist di altri canali, pensiamo ad esempio alle collaborazioni tra Youtubers.
Questa e un’informazione molto importante che rappresenta una conferma a quello che molti SEO in passato avevano affermato, me compresa. Oggi avviene qualcosa di diverso: il contenuto dei sottotitoli viene letto ma contribuisce in una maniera meno diretta a tematizzare il video, riducendo cosi anche le possibilita di abuso da parte di spammer.
La presenza dei sottotitoli (Closed Captions) non e quindi un fattore di ranking per il solo motivo che rende accessibile il video ad un pubblico piu ampio, ma anche perche i file vengono letti dal motore di ricerca. Di fronte alla presenza di video duplicati (o quasi identici), YouTube mostrera in SERP soltanto un risultato favorendo quello con il rendimento piu alto.
L’ordine dei tag non e importante ai fini del posizionamento del video, quindi il valore di una determinata parola chiave sara lo stesso sia se inserita come primo tag o come ultimo tag. In passato abbiamo provato a utilizzare questi fattori per il posizionamento, ma dato che si possono manipolare troppo facilmente non garantiscono l’affidabilita necessaria allo scopo. A chiunque avesse gia controllato l’attributo dei link presenti nella descrizione dei video questa potrebbe non sembrare una novita.
Ampio gradimento: i video che ricevono un interesse da un pubblico piu grande e variegato vengono preferiti a quelli di nicchia. Si puo ipotizzare che alcuni domini molto autorevoli possano avere una certa influenza sulla popolarita dei video, anche all’interno di YouTube stesso.
In passato (un passato ormai abbastanza lontano) gli utenti di YouTube si erano abituati ad avere nella Home i contenuti dei canali hai quali si erano iscritti, presentati in ordine cronologico di pubblicazione. Nell’aprile 2013 Che cosa guardare ha incominciato a classificare le sezioni delle attivita in base al livello di coinvolgimento di ogni spettatore con ciascun canale a cui e iscritto. Anche commenti, condivisioni, Like e aggiunte a playlist di video (non sono soltanto del nostro canale), contribuiscono a mantenere il canale presente nei feed di chi lo segue. I canali consigliati sono quei canali popolari che YouTube ci suggerisce di seguire tramite un box nella sidebar destra della piattaforma. I canali consigliati sono diversi dai canali correlati che troviamo in una pagina canale e che ci suggeriscono canali dell’argomento affine al canale che stiamo visitando. Iscriviti al mio canale e ogni venerdi avrai un nuovo video per imparare a capire meglio YouTube.
MONETIZZARE SU YOUTUBEDa poco e possibile aprire canali a pagamento, vendere e noleggiare i video.
PARTNERSHIP YOUTUBEScopri come monetizzare i tuoi video e ottenere la partnership in pochi click. SlideShare verwendet Cookies, um die Funktionalitat und Leistungsfahigkeit der Webseite zu verbessern und Ihnen relevante Werbung bereitzustellen. You need to have all the ingredients, combined at the proper amount to get the best looking and tasting cake. Per questo ho deciso di scrivere un articolo per indicarvi dei semplici passi da seguire per ottimizzare secondo le regole SEO il vostro video o canale YouTube.
Naturalmente assicuratevi sempre che descrizione e titolo siano coerenti con il reale contenuto del vostro video altrimenti verrete penalizzati.
Quindi pensate per prima cosa a creare video interessanti e di qualita, questa e la migliore regola da seguire per indicizzare un video.
Potevamo sfogliare il Playbook e fare qualche deduzione leggendo tra le righe, oppure attenerci all’infografica pubblicata da TagSeoBlog nel 2013 frutto delle considerazioni di Martin Missfeldt che ormai, per certi versi, comincia ad essere vecchiotta.


In una sezione della guida ufficiale (Creator Discovery Handbook), YouTube ha voluto condividere e spiegare alcuni dei fattori piu importanti per il posizionamento dei video, cercando di far luce anche su quelli che sono gli errori piu comuni e le false dicerie. Quando questo accade il video viene segnalato con l’etichetta NUOVO e in base alle performance che riuscira ad ottenere YouTube valutera se continuare a riproporlo per quella query oppure toglierlo da quella SERP. Diventa di vitale importanza scegliere un titolo adatto per questa prima fase, un titolo che fara comparire il video per query pertinenti e molto ricercate approfittando di questa possibilita. Benche un livello elevato di fidelizzazione rappresenti un’indicazione affidabile del grado di coinvolgimento, stiamo ottimizzando le funzioni di scoperta dei video in base alla durata di una sessione di visualizzazione in YouTube.
Per ottenere questo risultato e ottimo inserire alla fine del video dei rimandi per invitare lo spettatore a guardare un altro video, oppure organizzare delle Playlist in modo da incentivare la visualizzazione di piu video in sequenza. Ecco, ad esempio, come Nike utilizza una Cartolina finale per invitare lo spettatore a guardare un altro video. Un modo e quello di confrontare, all’interno di YouTube Analytics, le Visualizzazioni e la Stima dei minuti guardati con i Cookie unici. Sono esclusi quelli creati in automatico da YouTube, poiche non garantiscono la stessa affidabilita di quelli realizzati ad-hoc. Tuttavia da un anno o poco piu si era creata una certa confusione perche non era piu possibile trovare in SERP un video cercando un termine particolare contenuto nei sottotitoli. Si tratta di un filtro antiduplicazione di cui avevo gia notato la presenza ma che queste nuove dichiarazioni ufficializzano chiarendo che il video da mostrare non viene selezionato in base all’Autorita del canale (come io avevo pensato) ma in base alle performance.
Cosi ci dice YouTube ed effettivamente e qualcosa in linea con l’evoluzione del motore di ricerca che negli ultimi anni sta diventando sempre piu sofisticato e preciso. Ma ci crediamo veramente? L’effetto domino ad essi correlato, tuttavia, puo migliorare la reperibilita nelle ricerche in altri modi. Infatti la novita e che YouTube avverta il bisogno di specificarlo, quasi a ricordarci che i collegamenti nella descrizione dei video devono essere utili allo spettatore e non ai motori di ricerca.
Puoi comunque collegare il tuo canale YouTube a un sito web ufficiale o al profilo di un social network: in questo modo il motore di ricerca comprendera meglio la relazione tra i contenuti del canale e la pagina web. Oggi la Home di YouTube ci presenta contenuti molto piu variegati (ad esempio canali e video che non conosciamo ma che sono affini ai nostri interessi) secondo un ordine che non e solamente quello cronologico ma che e influenzato dalle nostre interazioni piu recenti e frequenti.
Sono quindi gli spettatori a scegliere che cosa compare in questa sezione sulla base dei canali e del tipo di attivita che svolgono. Qui si puo aprire una parentesi sul discorso dei feed, un argomento molto caro agli Youtubers e che divide la community in coloro che sostengono l’importanza dei feed aperti e in coloro che invece reputano i feed poco importanti e mantengono privati i mi piace e le aggiunte alle playlist. Se vi stesse chiedendo come vengono selezionati da YouTube, sappiate che la scelta non ricade solamente su quei canali che sono piu popolari in termini di iscritti e visualizzazioni, ma viene influenza anche dalle caratteristiche demografiche dell’utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Wenn Sie diese Webseite weiter besuchen, erklaren Sie sich mit der Verwendung von Cookies auf dieser Seite einverstanden. Ricordatevi di inserire nella descrizione (in maniera sensata), altre parole chiave che possono essere collegate al vostro business. Se avete mille visualizzazioni, dopo 30 secondi gli utenti smettono di guardare il vostro video significa che avete fallito, e per Google il contenuto del vostro video non corrisponde al titolo che avete inserito e di conseguenza verra penalizzato il suo posizionamento. Per saperne di piu vi consiglio di leggere questo articolo che parla di video viral marketing. Successivamente potremo sempre cambiare il titolo e cercare di posizionarci per altre chiavi ma intanto avremo sfruttato questa iniziale visibilita.
Il fatto che il tuo video sia piu breve non significa che abbia maggiori probabilita di essere guardato. Quel che conta e realizzare contenuti pensando a cio che si aspetta il pubblico, avendo la cura di editare il video in maniera avvincente e di non ingannare il visitatore attraverso l’utilizzo di titoli e miniature non pertinenti che non faranno altro che aumentare il Bounce Rate del video.
La nuova Home Page del canale ci permette di mettere in evidenza le Playlist piu interessanti per il visitatore mentre le annotazioni ci permettono di creare collegamenti ad altri video direttamente all’interno del video. Possono venirci comunque in aiuto i rapporti sul CTR delle annotazioni che ci permettono di verificare se i nostri inviti a guardare altri video inseriti tramite le annotazioni sono efficaci o meno. Meglio continuare ad ottimizzare i video dando comunque importanza all’ordinamento dei tag. Nel momento in cui l’algoritmo prende seriamente in considerazione fattori che esprimono la reale qualita del video come il tempo di visione e la durata delle sessioni di visualizzazioni, questi fattori vengono necessariamente in secondo piano. Se anche tu fai video su YouTube, iscriviti per imparare a ottimizzarli, aumentare gli iscritti e le visualizzazioni.
Maggiore sara la durata della visualizzazioni, migliore sara il suo posizionamento nei motori di ricerca. Inoltre ci sono contenuti molto buoni che pero trattano argomenti incapaci di innescare molte azioni sociali: se questi fossero stati fattori importanti, sarebbe bastato comprare mi piace falsi su un video di questo settore per aumentarne il posizionamento.



Free movie maker editor software download
Branding iron photoshop
Software marketing facebook
Edit videos taken on iphone 4


Comments to «Youtube video seo 2014 checklist»

  1. OlumdenQabaq1Opus Says:
    Free Video Editing Application Downloads really is the.
  2. 84_SeksenDort Says:
    Are prepared to portion with $15, I advocate the company grows and.