Vorrei dedicare questo ultimo post di Sancara del 2011 a Survival International, un'organizzazione non governativa, oramai mondiale, nata nel 1969, e che si occupa della difesa dei popoli indigeni dell'intero pianeta. La nascita di Survival si deve ad un'articolo dello scrittore (da noi poco conosciuto e morto nel 2003) Norman Lewis, autore di innumerevoli reportages di viaggi, apparso nel 1968 e che denunciava il genocidio dei popoli indigeni del Brasile.
Survival agisce su vari settori - sul campo e negli oltri 82 paesi del mondo dove oggi e attiva.
Per restare nella sola Africa, Survival lavora in particolare con i Boscimani del deserto del Kalahari nel Botswana (di cui Sancara si era gia occupato) minacciati da chi voleva scacciarli dalle loro terre (ricche di diamanti e utili per il turismo), chiudendo i loro pozzi d'acqua.
Dal 1993 Survival e impegnata con i Masai della Tanzania, che continuano ad essere deprivati delle loro terre (che sono la loro sopravvivenza) per dar spazio a coltivazioni intensive ed ad essere esclusi dalla gestione dei parchi nei quali essi, da centinaia di anni, vivono. Vi sono poi le azioni con gli Ogiek del Kenya, minacciati dalla cessione delle loro foreste a speculatori di vario genere, pronti a distruggerele per il proprio tornaconto economico.
Survival e molto attiva con un'intensa campagna tra i popoli della Valle dell'Omo in Etiopia ( tra cui i Mursi), contro la devastazione del territorio determinata dalla costruzione delle grandi dighe, tra cui il progetto faraonico denominato Giba III (di cui Sancara aveva parlato in questo post).
Vi sono poi azioni tra i Pigmei della Repubblica Centroafricana, la cui foresta - fonte della loro esistenza - viene erosa lentamente dalla necessita di terre coltivabili, senza che ad essi venga riconoscita nessun diritto sui luoghi dove da sempre vivono. In Africa Occidentale (in particolare in Camerun), tra i Mbororo, popolo di agricoltori, Survival e impegnata ad aiutare questa popolazione a difendersi dall'accaparramento di terre coltivabili (land grabbing) che in Africa avviene sotto gli occhi, spesso chiusi, della Comunita Internazionale.
Infine tra le azioni di Survival in Africa vi e quella con le popolazioni dei Nuba del Sudan, al centro di una disputa territoriale che si e aggravata dopo la nascita del Sud Sudan (a cui i Nuba erano legati).
La necessita di difendere e tutelare queste popolazioni non e solo un fatto, talora ritenuto un po snob, di aiutare i deboli della terra a far valere i loro diritti contro i potenti. Far circolare le informazioni sulle campagne di Survival e sostenerle in tutti i modi e un'azione che vi invito a fare.
Naturalmente Survival e impegnata in azioni in tutto il mondo in particolare, oltre che in Africa, in Sud America e in Asia-Oceania. Naturalmente colgo l'occasione di inviare a tutti Voi che leggete queste pagine i migliori Auguri per il 2012 nella speranza che possa essere un anno in cui vi sia piu giustizia per tutti. Joseph Kony e un'anima nera che non ha ancora terminato la sua devastante azione nel continente africano. Nel gennaio 1986 Yoweri Museveni (attuale presidente dell'Uganda) e il suo National Resistence Army  entrarono a Kampala defenestrando il presidente Bazlio "Tito" Okello, di etnia Acholi (militare che era subentrato a Milton Obote con un golpe il 27 luglio 1985).
Kony, che aveva anch'egli sostenuto di essere guidato da uno spirito, decise di prendere in mano la situazione e fondo un gruppo che, dopo aver cambiato svariati nomi assunse l'attuale denominazione Lord's Resistence Army (LRA) (tradotto in italiano Esercito di Resistenza del Signore) nel 1993. Lo scopo dichiarato di Kony e sempre stato quello "di stabilire nel paese una teocrazia basata sulla Bibbia e sui Dieci Comandamenti".
Nonostante i tentativi di negoziare e combattere l'LRA (che nel 1988 vantava, secondo alcuni oltre 10.000 operativi), a distanza di oltre 20 anni, Kony ed i suoi uomini continuano a seminare il terrore. L'esercito di Kony, al crescere della sua follia, si e assottigliato, secondo gli esperti oggi non raggiungerebbero un migliaio di attivi, capaci pero di seminare il terrore grazie a tecniche di guerriglia spietate e imprevedibili. Nel 2002 gli Stati Uniti e la Gran Bretagna inserirono l'LRA tra i gruppi internazionali del terrorismo. E' chiaro che dalle origini a oggi, il movimento di Kony ha perso qualsiasi legittimazione "di opposizione politica", sconfinando nella pura e semplice sopravvivenza attraverso un sistema di delirante crudelta e di terrore. Come avevo gia scritto lo scorso anno (vedi post), gli Stati Uniti hanno deciso di lanciare una campagna atta a sconfiggere - per sempre -  Kony e i suoi uomini.
Per ora, Joseph Kony, resta uno dei piu ricercati criminali dell'Africa e fino ad oggi, anche quello che e lasciato agire in modo meno disturbato.
In rete e disponibile anche il sito LRA Crisis Tracker, pubblicato dall'organizzazione americana Invisible Children, che aggiorna in tempo reale su tutte le operazioni in cui e coinvolta l'LRA e dove e possibile trovare ogni approfondimento a riguardo.
Il Parco Nazionale di Taza e parte di una Riserva della Biosfera costiera in Algeria, nella zona della Cabilia, a poca distanza dalla citta di Jijal.
All'interno della Riserva della Biosfera vivono 5600 persone (la quasi totale e composta da popolazione Berbera) per lo piu agricoltori e contadini.
L'area complessiva e di 6234 ettari (di cui 3570 ettari vero e proprio parco), di cui 1643 ettari costituiscono il core (l'area riserva totale secondo  le definizioni delle Riserve della Biosfera), 1930 ettari l'area buffer (dove sono praticate attivita sostenibili con l'ambiente) e 2661 ettari sono le aree di transizione, dove vivono gli abitati della Riserva. Nella Riserva sono in corso studi di biologia e ecologia che riguardano soprattutto l'area marina (e in corso l'istituzione di un'area marina protetta), mentre e in corso uno studio che prevede l'eventuale estensione dell'area del Parco. Giorni di guerra (trasposizione italiana, di poco effetto, del francese L'ennemi intime) e un film del francese Florent Emilio Siri, uscito nel 2007 e sceneggiato da Patrick Rotman.


E' un film bellico, che racconta, dalla parte dei francesi, la guerra tra le montagne della Cabilia in Algeria sul finire degli anni '50 (per l'esattezza a partire dal giugno 1959) durante la guerra di liberazione algerina (1954-1962). Il film dimostra l'atrocita della guerra e la follia umana che spesso - dietro di essa - si nasconde, senza entrare nelle questioni politiche e storiche che sono state alla base del conflitto algerino.
Nel finale delle scritte ci ricordano gli oltre 2 milioni di militari francesi inviati nella zona di guerra e gli oltre 500 mila morti, in maggioranza algerini, di questo conflitto coloniale. Sancara aveva gia recensito un film che trattava la Guerra d'Algeria, La battaglia di Algeri (1966) dell'italiano Gillo Pontecorvo. L'etnia Toucouleur (chiamati anche Tukulor o Haalpulaar'en) e' un gruppo (appartenente alla grande famiglia dei Fulani) che vive in Africa Occidentale, in particolare nel nord del Senegal (dove sono circa il 10% della popolazione), oltre che in Mauritania, Mali, Guinea e Gambia. Nella puntata di ieri sera di Report la giornalista Milena Gabanelli (assieme a Piero Riccardi) ha afforntato il tema della "corsa alle terre". Si parla dell'accaparramento delle terre in Senegal e in Mali, ma come abbiamo visto piu volte su Sancara, il problema oramai riguarda tutta l'Africa e non solo. Dallo sdegno per gli orrori che si stavano commettendo, nacque, a Londra Survival con lo scopo di dar voce e difendere le popolazioni indigene di tutto il mondo minacciate dalla prepotenza dei governi e degli interessi economici sulle terre dove essi vivono.
Lavora nel campo dell'educazione e della didattica, fornisce un supporto legale alle popolazioni minacciate e lancia campagne internazionali per la protezione delle popolazioni indigeni. Su questo tema, l'azione di Survival e stata premiata con una vittoria dopo una disputa legale durata anni.
Si tratta di incidere profondamente su di un pensiero - spesso sostenuto anche dai governi - che le popolazioni indigene debbano necessariamente "svilupparsi" secondo stili di vita che snaturerebbero completamente le loro tradizioni e la loro cultura. La veneziana Angela Prendin (originaria di Oriago, ma portacolori del Canoa Club Mestre) che recentemente, ai mondiali di Bratislava, ha qualificato la sua imbarcazione del K1 per le Olimpiadi di Londra 2012. Nato nel 1962 (secondo altri fonti nel 1961) a Oduk, un villaggio nel nord dell'Uganda, da padre catechista cattolico e madre anglicana, la sua carriera di macellaio (perche oggi altro non e che questo) inizia nel 1987 quando entro' in uno dei gruppi "millenaristi" che si formarono nella "terra degli Acholi" (etnia di cui egli fa parte) in Uganda e che seguivano l'Holy Spirit Movement della "profetessa" Alice Auma, una sua cugina, in lotta contro il governo di Yoweri Museveni. In agosto del 1986 nacque l'Holy Spirit Movement, che fino al novembre 1987 si oppose con le armi al governo di Museveni.
La sua e senz'altro una forma di integralismo che, come avviene anche nelle altre religioni, trova nell'estremismo -e nella follia - una delle maggiori ragioni di essere. Sin dal 1994 l'LRA si e inserita all'interno dei sanguinosi conflitti della regione, prima sbarcando in Sud Sudan (spalleggiati dal governo di Khartoum, islamico, in chiave anti-SPLA, i ribelli del sud) e successivamente (2005) nella Repubblica Democratica del Congo stabilendo le basi all'interno del Parco nazionale di Garamba.
Nel gennaio 2005, quando il governo Sudanese e la SPLA siglarono lo storico accordo di pace (che portera nel 2011 alla nascita del Sud Sudan), l'LRA sembro accusare il colpo, trasferendo le proprie basi nella Repubblica Democratica del Congo.
Proprio nei mesi scorsi sono stati inviati in Uganda dei soldati per "favorire" la risoluzione della "questione LRA".
Il parco, istituito nel novembre 1984, e diventato Riserva della Biosfera nel 2004, allo scopo di far sviluppare l'economia locale (le opportunita turistiche sono grandi) in armonia con la necessita di salvaguardare l'ambiente e in particolare alcune unicita contenute nel parco. Un film francese che forse per la prima volta racconta la guerra d'Algeria (probabilmente una delle piu atroci guerra coloniali, dopo quella del Vietnam) con lo stesso stile con cui i registi americani hanno affrontato, oramai decenni addietro, il tema della guerra del Vietnam. Solo a partire dal 1850 i Toucouleur, grazie all'opera di al-Hajj-Umar costituirono un proprio regno (nell'area dal Senegal al Mali verso  Timbuktu ed entrarono in conflitto con i Bambara).
Un problema che le multinazionali (sia quelle che produco biocarburanti, sia quelle che produconmo derrate alimentari per i paesi ricchi) controllano con grande attenzione riuscendo a bloccare fino ad oggi tutti i tentativi di bloccare e perfino di regolamentare un fenomeno molto pericoloso. In Africa (ma il discorso vale per altre aree del pianeta), contrariamente a quanto avvenuto in Europa, oggi convivono nello stesso tempo, non ci stancheremo mai di ripeterlo, una modernita assoluta e una tradizione antica. Angela da anni ha scelto di dare il suo contributo alla conoscenza di Survival, inserendo il logo sulla sua canoa.
La nascita del movimento - guidato da Alice Auma - e un misto tra leggenda, misticismo e follia religiosa. Rapimento di bambini e bambine per farne guerriglieri o schiavi sessuali (ad oggi un numero vicino ai 40 mila), stupri di massa, amputazioni e menomazioni di ogni genere, omicidi (oltre 12.000) e lo sfollamento di quasi 2 milioni di persone.
Nell'ottobre del 2005 la Corte Internazionale di Giustizia (su pressioni delle organizzazioni non governative, interenazionali e locali) chiese l'arresto, con 33 capi d'imputazione, di Joseph Kony, del suo vice Vincent Otti (assassinato nel 2007 dallo stesso Kony perche troppo "entusiasta" dei colloqui di pace in corso con il governo ugandese) e altri 3 leaders dell'LRA. E' un paesaggio costiero (il parco ha un'altitudine tra gli 0 metri e i 1121 metri) caratterizzato da scogliere vertiginose, stupende spiagge, verdi montagne, grotte, cave  e sinuose vallate. Infatti in Francia il film e stato molto criticato e non ha ottenuto un grande successo (in Italia non e neanche uscito nelle sale).
Parlano la lingua futa tooro, un dialetto del pulaar (Fula) una lingua della famiglia Niger-Congo, da cui peraltro deriva il nome Haalpulaar'en, "coloro che parlano pulaar".


L'impero Tukulor (1852-1864) era fondamentalmente una "teocrazia islamica", poiche l'intento principale dell'espansione verso il Mali fu quello dell'"islamizzazione" (una sorta di jihad o guerra di religione). Come sempre Report affronta con grande professionalita e competenza un tema che rischia, di sfuggire dalle mani della comunita internazionale. Non ci stancheremo mai di dire che le terre non sono di nessuno (come spesso si vuol far credere) ma sono l'elemento di sussistenza di intere popolazioni locali.
Un gesto che per Angela (ho avuto modo di conoscerla) ha un grande valore perche coniuga la sua passione sportiva con una sensibilita rara ed intelligente verso il mondo.
Alice (che era nata nel 1956, morira in esilio in Kenya nel 2007), dopo essersi convertita nel 1985 al cristianesimo, sostenne di essere posseduta dagli spiriti e in un momento di delirio religioso annuncio che il suo spirito guida, Lakwena, gli aveva ordinato di combattere il governo ugandese, conquistare Kampala e liberare dalle storiche persecuzioni gli Acholi. Nel 2007 l'LRA sconfino anche nella Repubblica Centroafricana, stabilendo anche li delle basi e continuando a gettare nel terrore intere popolazioni inermi. Gli interessi nella regione sono immensi (petrolio e minerali) e i rapporti con i governi locali (Uganda e Sud Sudan in particolare) sono strategici.
Nel parco vivono alcune specie animali e vegetali di grande importanza, come il Macaco Berbero - Macaca sylvanus - (comune al altre Riserve della Biosfera in Algeria e che oggi costituisce l'unico esemplare di scimmia al di sopra del Deserto del Sahara ed e a rischio estinzione), il Picchio Muratore Algerino (Sitta ledanti, scoperto solo nel 1989 ed anch'esso in via di estinzione, contando circa 350 unita) e la Quercia portoghese (Quercus faginea). La contestazione e avvenuta non tanto sul piano storico-politico, ma su quello appunto stilistico non piaciuto ai francesi. Il regno duro poco, poiche fu inevitabile lo scontro con i coloni francesi e la trasformazione dell'intento religioso in una vera e propria guerra di conquista.
Angela racconta come si sia avvicinata a Survival attraverso un biglietto di auguri natalizi, che un amico le aveva spedito, che ritraeva un Inuit che trascinava la sua canoa tra i ghiacci. Il movimento fondava le sue radici ideologiche all'interno del "millenarismo", un movimento della chiesa cristiana (staccatosi da quelli che poi sarebbero divenuti i "testimoni di Geova") ispirato ad alcuni versetti dell'Apocalisse di Giovanni e che professava il ritorno di Cristo, il quale avrebbe regnato per mille anni. Secondo  i botanici delle 414 specie vegetali identificate all'interno della Riserva, 87 sono piante medicinali. Una scelta quella del regista, di indagare soprattutto sugli aspetti psicologici che coinvolgono il luogotenente idealista Terrien, interpretato da Benoit Magimel (convinto di essere stato inviato in una missione di pacificazione, perche questo diceva la propaganda in patria) e il sergente Dougnac, interpretato da Albert Dupontel, militare duro e puro, reduce dalla guerra di Indocina, abituato ad atrocita di ogni genere.
Sono agricoltori stanziali - coltivano in particolare miglio e sorgo -, nonche abili pescatori. La teoria economica dell'AD della Nuove Iniziative Industriali (azienda lombarda nata nel 1999 e che e impegnata nei biocarburanti) e chiara da un punto di vista delle leggi del mercato, che come e noto ignorano qualsiasi ripercussione sulle povere popolazioni locali. Tutelare la loro autodeterminazione e un fatto culturale di primaria importanza qualsiasi azione atta a forzare (in qualsiasi direzione) le trasformazioni sociali di queste popolazioni puo risultare fatale per la loro stessa sopravvivenza. Ancora una volta, la sua passione, la canoa, e stata il motore di una scelta di vita che oggi la portano ad essere una testimonial attenta del grande impegno di Survival a favore dei popoli del mondo. La maggior parte di loro e di religione mussulmana (la conversione e avvenuta a partire dall'XI secolo), sebbene sopravvivono credenze tradizionali. E' naturale che le forzature valgono sia quando si tenta di togliere loro la possibilita di vivere sottraendogli il loro territorio, sia quando non si vogliono ascoltare le loro rivendicazioni o tener conto della loro rappresentanza, sia quando si invadono con le nostre telecamere e le nostre cineprese. Gli adepti, che raggiungeranno le 20 mila unita, si lanciarono in attacchi suicidi contro l'esercito ugandese, protetti da uno speciale olio, capace di trasformare i proiettili in acqua.
Ancora oggi molti vivono ancora nelle aree rurali ma, le giovani generazioni stanno migrando verso le citta. Con loro si alleo l'UPDA (Uganda People's Democratic Army) composta dai militari di etnia acholi che erano stati "messi da parte" dopo la cacciata di Okello. Hanno una struttura sociale complessa e molto rigida (i passaggi tra le varie classi sono infrequenti), divisa in quattro grandi classi  ed ognuno di essa divisa in dodici caste. Nel novembre 1987 gli insorti furono pesantemente sconfitti alle porte di Kampala, e Alice si rifugio in Kenya assieme ad uno sparuto gruppo di fedelissimi. La classe piu aristocratica e quella denominata torodbe,  mentre la classe media, composta da pescatori, agricoltori e commercianti e chiamata rimbe. Circa il 20% degli uomini toucouleur hanno piu mogli, naturalmente i matrimoni avvengono rigidamente all'interno delle caste. I villaggi, generalmente piccoli, sono guidati dagli anziani aristocratici che formano una sorta di consiglio.



Free movie download apps android
Disaster recovery a guide to financial issues articles
How to prepare for fukushima disaster summary
Characters in the movie takers

Rubric: Microwave Faraday Cage



Comments

  1. ELMAYE
    Far inland must we move to keep.
  2. kisa
    Function of Braggs and Max von Laue is sited as the basis.
  3. Posthumosty
    At times they are pretty but they are quite hardly ever study who it was.