Whilst her ex-boyfriend and scientist Max is witness to inexplicable natural catastrophes during his research into ancient Indonesian temples, Nina immerses herself, together with a Catholic priest called David Korell, deeply into the secrets of a fanatical brotherhood that prophesises the end of the world.
Made for Nintendo DS, this game is a sequel to the fifth generation of Pokemon games, known as Pokemon Black & Pokemon White.
Adventure games must make use of different elements in order to relay suspense and action, since the point-and-click mechanics do not allow for very thrilling shooting sequences. Secret Files 2: Puritas Cordis is a follow-up to a mostly successful first part and it aims to continue to story, in order to provide you with more answers and quite the adventure.
As far as the story is concerned, the plot revolves around the secret organization known as Puritas Cordis, which is responsible for causing almost all the natural disasters happening around the world. Just like in the first title, the game manages to catch you from the first couple of minutes, especially since the events unfold rather quickly in the beginning.
Visually, the game truly excels when it comes to level design and graphics quality, although most of it happens to be static backgrounds. In the end, Secret Files 2: Puritas Cordis as everything you might need in order to enjoy a good few hours in the company of an interesting story, sturdy characters and functional gameplay. They soon have to ask themselves what the connection is between the prophesised apocalypse and a sinister leader of an Order from the Middle Ages. However, they can use story, mystery and interesting puzzles in order to reach the same results and provide you with a memorable experience along the way.
Although you mostly play as the main character, Nina Kalenkow, you also get to control a few others along the story, as well as have them cooperate in order to solve puzzles and come up with solutions together.
In addition, there is also a conspiracy regarding some parchments and a lot of people die trying to protect them. The gameplay becomes more relaxed after that, because you return to basic puzzle solving sequences and the story slowly starts to make sense, as long as you enjoy trying to figure out riddles and combining items together in order to obtain the objects you need.
The characters are all modeled in beautiful 3D and the animations are quite convincing, although they get rather sloppy when they move too fast.
In addition, it also ties up some loose ends from the first part, in case you happen to be a fan or the series, but the plot makes sense even if you didn't play the first part. Can the knowledge that lies buried in the past prevent the catastrophes that loom in the future?


Naturally, one of them happens to fall into your hands and you must decide the best course of action. In addition, the professional voice actors make the characters a bit more believable, while the ambient sounds have been picked with care this time around as well. And what power is hidden in a thousand year-old document, for which people are still murdered for today? Stiamo parlando di Secret Files 2: Puritas Cordis, l’ultimo titolo partorito dalla Deep Silver, software house molto esperta di questo genere di giochi che ci ha gia deliziato in passato con diversi capolavori. Riuscira questo nuovo titolo a farci riprovare le sensazioni che suscito il suo predecessore? Continuate a leggere per scoprirlo.Nina Kalenkov tra sette religiose e antichi manoscritti Durante le prime battute di gioco, tra filmati e qualche momento di interazione, comprendiamo come un parroco abbia ritrovato un antico manufatto, piu precisamente una pergamena. Successivamente, il prete, la cui unica colpa era appunto quella di aver ritrovato la pergamena, viene ucciso da dei misteriosi soldati armati fino ai denti appartenenti a qualche strana fazione. La stessa sorte tocca ad un altro parroco, amico del primo, al quale era gia stata affidata la pergamena e che prima di morire per mano dei soliti noti riesce pero a nascondere il manufatto tra un libro in mezzo a una biblioteca e a fare in modo che un suo collega lo ritrovi successivamente. Subito dopo, cambia completamente il terreno di gioco, che ci vede impersonare la bella Nina Kalenkov. Ricordiamo come sia lei che Max Gruber erano presenti nel primo capitolo di Secret Files, e che tra i due verso la fine del gioco sbocciava quello che sembrava essere l’amore. Purtroppo pero, comprendiamo subito che tra i due e finita male e che hanno rotto, cosi Nina decide di andare in vacanza su una lussuosa nave da crociera per svagarsi, mentre Max si reca presso un antico tempio in mezzo alla giungla, dove si trova una sua collega archeologa, Sam. Appena prima di imbarcasi, uno sconosciuto salta addosso a Nina e subito dopo viene investito da un macchinario del porto, venendo ucciso.
Subito dopo l’imbarco, Nina si accorge che la sua valigia e stata scambiata con quella di qualcun altro, guarda caso proprio con quella del tizio appena morto e nota anche che qualcuno sta controllando tutto quello che fa sulla nave.
I problemi arrivano anche per Max, che si trova alla ricerca della sua amica Sam, rapita dagli stessi uomini armati che hanno ucciso i parroci.
Nonostante alcune scelte riguardanti la trama molto discutibili e la poca originalita della stessa, possiamo affermare tranquillamente che la storia che sta alla base di questa nuova avventura e piacevole e si lascia seguire senza troppi intoppi, il che ci permettera di andare avanti con la storia spinti dalla curiosita.Piacevolmente classicoIl titolo presenta il classico sistema di controllo adottato dalla stragrande maggioranza delle avventure grafiche punta e clicca.
Fondamentalmente, infatti, utilizzeremo il Wiimote o il mouse per spostare i personaggi, per interagire con i vari oggetti presenti sullo scenario e per utilizzare quelli raccolti e riposti nell’inventario.


Quest’ultimo si presenta nella fascia bassa dello schermo, come nel primo titolo della serie, e oltre agli oggetti immagazzinati nella parte sinistra, nella parte destra sono presenti tre icone che ci permettono di aprire il menu di gioco, di rivedere il diario per leggere tutto quello che e successo durante l’avventura fino a quel momento e per gli aiuti, ed infine un pulsante che ci permette di evidenziare per un breve tempo tutti i punti presenti sullo scenario con cui e possibile interagire.
Il tasto sinistro del mouse serve a interagire con gli oggetti e i personaggi presenti nel gioco, mentre il tasto destro servira per skippare le sequenze video o i dialoghi, i quali saranno frequentissimi.Il fulcro principale del gioco sono gli enigmi.
Molti di essi possono essere risolti tramite l’utilizzo degli oggetti trovati sparsi per gli scenari o tramite il risultato ottenuto dalla combinazione degli oggetti stessi. I fondali sono ricreati alla perfezione, a partire dai colori sgargianti della giungla fino ad arrivare ai cupi e piu spenti della piovosa Parigi.
I personaggi sono ricreati sotto forma di modelli tridimensionali, e le texture e il numero di poligoni che li compongono sono piu che buoni. I filmati in computer-grafica (che avremo modo di vedere spesso) sono molto belli a vedersi e molto cinematografici.
Sono da riportare, pero, alcune note negative che stonano abbastanza con il resto del comparto grafico. Ad esempio, a Parigi, nonostante si visitino alcune zone nella realta molto frequentate, non si vede nemmeno un passante!Per quel che riguarda il sonoro, possiamo dire con certezza che rasenta la mediocrita.
Gli effetti sonori sono di scarsa qualita e poco vari tra di loro, cosi come le musiche di sottofondo che ci accompagnano in tutto il gioco, anonime e numericamente insufficienti durante tutta l’avventura, e che sicuramente non coinvolgono affatto.
Le voci di Nina e Max sono ben caratterizzate e presenti, trasmettono bene lo stato d’animo dei protagonisti e sono sempre cariche senza mai calare di tono lungo tutto il gioco. Dopo l'esordio sempre sulle stesse console del primo episodio (Il Mistero di Tunguska), Deep Silver sforna un nuovo capitolo dal titolo Puritas Cordis.
La bella russa gia protagonista del primo episodio di Secret Files, allora alle prese con la scomparsa del padre sullo sfondo del mistero di Tunguska, si trova ora tutta sola su una nave da crociera, in cerca di quiete e relax dopo i burrascosi eventi collegati alla localita siberiana che fu sede, nel 1908, di una devastante esplosione energetica.



The christmas secret hallmark full movie
Personal nutrition coach jobs


 

  1. 06.09.2015 at 15:19:38
    KahveGozlumDostum writes:
    That Im carried out with western.
  2. 06.09.2015 at 21:43:24
    KISSKA325 writes:
    Guided mindfulness meditation as part of the you wish.